RAPINA CHOC A CASA MARCHISIO. E LE BESTIE VOMITANO: “BUONISTA, NON GLI HAI OFFERTO IL CAFFÈ?”

Claudio Marchisio


Minacciati e derubati di tutto da cinque rapinatori coperti da passamontagna e armati di pistola e cacciaviti. È la serata da incubo vissuta ieri da Claudio Marchisio e la moglie Roberta, nella loro villa nell’hinterland torinese.

E invece di una ovvia, umana, spontanea solidarietà, la cloaca degli odiatori del web è già partita all’assalto. “Marchisio il buonista radical chic, ha per caso fatto andar via i suoi ospiti senza preparargli un caffè?”. “Ben gli sta al buonista”. E ancora. “Rubano a casa dei ladri.”
Neanche si sa ancora nulla sulle generalità e sulla nazionalità dei rapinatori (come se cambiasse qualcosa), ma per le bestie è già tutto chiaro: “Il principino ha sempre avuto a cuore le risorse. Non essere inc***** più di tanto.” “Ma sì, Claudio, ora raccontaci di come sono stati gentili”. E via così verso un abisso di odio e cattiveria gratuita.

Oltre allo choc e alla paura per una rapina di una violenza inaudita, Claudio e Roberta si ritrovano anche a dover subire la gogna social, in questo immondezzaio che è ormai diventata la rete. Ma come si fa ad essere così squallidi, così meschini?
Siamo con te, Claudio, con un uomo, con un ragazzo che crede ancora nell’umanità e nell’empatia e non ha paura di dire sempre quello che pensa. Un amico. Non arrendiamoci.


Se ti è piaciuto l’articolo e condividi il nostro modo di fare informazione, clicca qui per sostenere il blog con una donazione libera e volontaria. Anche pochi euro per noi possono fare la differenza. Grazie!

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è donazione-paypall.jpe



Share:
Written by Lorenzo Tosa
35 anni, giornalista professionista, grafomane seriale, collabora con diverse testate nazionali scrivendo di politica, cultura, comunicazione, Europa. Crede nel progresso in piena epoca della paura. Ai diritti nell’epoca dei rovesci. “Generazione Antigone” è il suo blog personale.