NON HANNO PAURA DI CAROLA, MA DELL’OCCHIO DI CHI GUARDA. E RESTA UMANO

Il graffito di Tvboy dedicato a Carola deturpato


Si è armato di bomboletta spray nera come la morte e ha cancellato i volti di Carola Rackete e del bimbo africano che teneva in braccio. Così un esponente della Lega di Taormina, Giuseppe Perdichizzi, ha deturpato per sempre il graffito realizzato pochi giorni fa dall’artista Tvboy (lo stesso del bacio tra Di Maio e Salvini) e dedicato alla “Capitana” della Sea-Watch che lo scorso 29 giugno ha infranto il blocco navale italiano e condotto al porto sicuro di Lampedusa 40 migranti a cui aveva salvato la vita nel Mediterraneo.

Lo ha fatto nel modo più fascista di tutti: oscurando i volti, cancellandone l’identità, il messaggio. Come se si potesse sopprimere l’umanità con un tratto di penna o di bomboletta.

Nel rivendicare il gesto, questa bestia – che è anche un avvocato, un uomo di legge – ha lasciato un biglietto, che in seguito qualcuno ha pietosamente strappato via. Le parole esatte (strafalcioni compresi) erano queste:

“Noi stiamo col lo Stato italiano e la guardia di finanza gli assassini in galera. Prima l’Italia e gli italiani e con chi li difende. Grazie Matteo”.

photo @ga

Guardi questa immagine, leggi queste parole sgrammaticate e capisci quanto possono essere potenti – e quanto possono far paura – un’immagine, un volto, una storia. E più li cancelleranno, più grandi li ridisegneremo. Più ci getteranno merda addosso, e più rigogliose cresceranno le nostre idee, come ha ricordato ancora pochi giorni fa Roberto Saviano dal palco del Cinema America, a Roma.

Perché la verità, oltre all’odio, alla rabbia e all’ipocrisia, è che chi compie un gesto come questo, e tutti quelli come lui, non hanno paura di Carola e nemmeno di un graffito. Hanno paura dell’occhio di chi guarda. Della testa di chi ragiona. Del cuore di chi resta umano. Hanno paura di noi. Per questo, alla fine, vinceremo.

Se ti è piaciuto l’articolo e condividi il nostro modo di fare informazione, clicca qui per sostenere il blog con una donazione libera e volontaria. Anche pochi euro per noi possono fare la differenza. Grazie!

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è donazione-paypall.jpe

Share:
Written by Lorenzo Tosa
35 anni, giornalista professionista, grafomane seriale, collabora con diverse testate nazionali scrivendo di politica, cultura, comunicazione, Europa. Crede nel progresso in piena epoca della paura. Ai diritti nell’epoca dei rovesci. “Generazione Antigone” è il suo blog personale.