FALCHI, DEM E FRANCO-TEDESCHI: LE 16 ORE DA INCUBO DEI GRILLO-LEGHISTI IN EUROPA

David Sassoli (Pd), nuovo Presidente del Parlamento europeo


Ricapitolando.
Nelle ultime 16 ore sono stati eletti:

Alla Presidenza della Commissione europea Ursula von der Leyen, tedesca, merkeliana di ferro, falco del rigore, che in passato si è battuta per le nozze gay, i diritti dei migranti e per arruolare nell’esercito del suo paese anche i rifugiati.

Al vertice della Banca Centrale Europea Christine Lagaarde, francese, vicina sia a Macron che a Merkel, da sempre appartenente a un centro-destra europeista, liberale e moderato, rampollo di una famiglia di accademici (è addirittura laureata!) e in aperta continuità con le politiche di Mario Draghi.

Infine, proprio pochi minuti fa, alla poltrona principale del Parlamento europeo David Sassoli, italiano, giornalista, da sempre a sinistra, eletto tra le fila del Partito Democratico, inserito nel 2018 dal Blog delle Stelle nella lista di proscrizione dei giornalisti servi di Renzi e Berlusconi.

A Lega e 5 Stelle resta da spartirsi il responsabile dei bagni del Parlamentarium e l’addetto al suono della sala stampa. Ma anche lì ci sarà da sudare.

In attesa che Dibba e Giggino eliminino Strasburgo, per ora i pentaleghisti hanno appena inaugurato una nuova sede dell’Unione europea: a Waterloo.

Che bellezza il sovranismo!

Share:
Written by Lorenzo Tosa
35 anni, giornalista professionista, grafomane seriale, collabora con diverse testate nazionali scrivendo di politica, cultura, comunicazione, Europa. Crede nel progresso in piena epoca della paura. Ai diritti nell’epoca dei rovesci. “Generazione Antigone” è il suo blog personale.