COMPIE 24 ANNI SILVIA ROMANO, LA RAGAZZA CHE LI AIUTAVA DAVVERO “A CASA LORO”. LIBERATELA!

Silvia Romano mentre festeggia il suo 23esimo compleanno (ph. Africa Express) e nel suo ultimo post


Lei si chiama Silvia e oggi compie 24 anni.
È il secondo compleanno che passa lontana da casa. Eppure non potrebbero essere più diversi.

I suoi 23 anni li ha festeggiati a Chakama, 80 chilometri a ovest di Malindi, davanti a una bella torta di panna e frutta, la sua preferita, circondata dai bimbi a cui aveva dedicato l’estate e un pezzo della sua vita. Silvia in quel momento guarda l’obiettivo e fa quello che fa sempre: sorride. È il 13 settembre 2018, Silvia ha l’età in cui tutto pare avere senso ed è esattamente nel posto del mondo in cui vorrebbe essere, a fare quello per cui è nata. Silvia è una di quelle donne che hanno dato carne e sangue all”aiutiamoli a casa loro”, senza attendere che lo facesse qualcun altro per lei.

Oggi Silvia di anni ne compie 24. Non c’è una torta, non c’è una foto, non ci sono bambini. Non c’è una sola notizia da dieci mesi. E tutto quello che arriva sono mezze frasi, teorie, supposizioni: “È ancora in Kenya”, anzi no, “è in Somalia”. “Chiedono un riscatto”. Oppure no, “è terrorismo”. O forse sono entrambe le cose. “È viva”, dev’esserlo, perché nessuno di quelli che l’hanno conosciuta riescono a immaginarsela diversamente. Silvia che si è laureata con una tesi sulla tratta degli esseri umani. Silvia che doveva restare a Milano per insegnare parkour. Silvia che si arrampica su un albero di cocco. Silvia che sul suo diario scriveva appunti fitti in spagnolo e in italiano, perlopiù versi di poesie o cose pratiche da ricordare: ordini da fare, materassi da portare, scorte di cibo da preparare. Silvia che, da dieci mesi, non ha più comunicato col mondo. L’ultimo post è del 17 novembre, è una foto che abbiamo visto centinaia di volte, di lei in abiti tradizionali africani davanti a una capanna di legno. Ed è una frase: “Amo stringere i denti ed essere una testa più dura della durezza della vita. Amo con profonda gratitudine l’aver avuto l’opportunità di vivere.”

Auguri, Silvia, dovunque tu sia.


Se ti è piaciuto l’articolo e condividi il nostro modo di fare informazione, clicca qui per sostenere il blog con una donazione libera e volontaria. Anche pochi euro per noi possono fare la differenza. Grazie!

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è donazione-paypall.jpe

 



Share:
Written by Lorenzo Tosa
35 anni, giornalista professionista, grafomane seriale, collabora con diverse testate nazionali scrivendo di politica, cultura, comunicazione, Europa. Crede nel progresso in piena epoca della paura. Ai diritti nell’epoca dei rovesci. “Generazione Antigone” è il suo blog personale.