ACCORDO ITALIA-EUROPA, CI VOLEVA UNA DONNA PER FARE QUELLO CHE SALVINI NON HA MAI FATTO: POLITICA

Luciana Lamorgese, ministra degli Interni italiano

“Da oggi chi arriva in Italia arriva in Europa” ha annunciato pochi minuti fa la ministra Luciana Lamorgese. Non a parole, non a slogan. Nei fatti. Con una bozza d’accordo ufficiale siglata questo pomeriggio a La Valletta tra Italia, Malta, Francia, Germania e Finlandia.

Condivisione comunitaria in tema di immigrazione, ridistribuzione delle quote, rotazione volontaria dei porti, superamento informale di Dublino, salvaguardia dei principi umanitari di soccorso in mare, riconoscimento del ruolo e del valore delle ong.
Il populismo e la propaganda si combattono così. Così si costruisce l’Europa.

Siamo passati da un ministro che per 15 mesi ha disertato tutti gli incontri, i summit e le riunioni in materia di immigrazione a una ministra che non solo si presenta, ma si fa rispettare e porta a casa risultati straordinari. Ci voleva una donna per fare l’unica cosa che per un anno e mezzo il ministro dell’odio non ha mai fatto: Politica.

Grazie. È tutto.

Share:
Written by Lorenzo Tosa
35 anni, giornalista professionista, grafomane seriale, collabora con diverse testate nazionali scrivendo di politica, cultura, comunicazione, Europa. Crede nel progresso in piena epoca della paura. Ai diritti nell’epoca dei rovesci. “Generazione Antigone” è il suo blog personale.